Progetti didattici 2018-19

Nel link alla fine della pagina è possibile visionare tutti i progetti che sono stati attivati per il corrente anno scolastico e che si avviano ormai alla conclusione. Ad integrazione vanno menzionate altre attività molto significative, facenti parte di accordi di rete con altri istituti scolastici:

Accordo di rete Orientaverona e Cosp Orienta-Attiva-Mente

La nostra scuola, nell’ambito del POF, ha strutturato anche quest’anno un Progetto di Orientamento, rivolta a tutti i ragazzi della scuola secondaria di primo grado e ai genitori. Gli alunni sono guidati nel corso del triennio ad una scelta consapevole e ragionata per affrontare il passaggio alla scuola superiore. Le finalità del progetto sono: maturare la capacità di prendere decisioni per scegliere in modo autonomo il proprio futuro; prevenire le cause dell’insuccesso scolastico.
Il nostro percorso educativo si articola su due piani differenti e mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

FORMATIVO di autoconoscenza per: sviluppare un metodo di studio efficace; imparare ad autovalutarsi in modo critico; acquisire una piena conoscenza di se stessi in termini di competenze, attitudini, interessi, potenzialità.

INFORMATIVO di conoscenza del mondo esterno per: acquisire informazioni sul sistema scolastico , conoscere i vari percorsi formativi e professionali; conoscere gli aspetti più importanti del mondo del lavoro , le professioni e i mestieri; conoscere l’offerta formativa del proprio territorio

Accordo di rete Europole

La rete si compone di tre specifici settori e sotto dipartimenti: Europole – Università, Europole – Educazione degli Adulti e Europole – Scuola, Giovani e Sport. La rete si propone di favorire il decentramento dei servizi, ponendosi a supporto dell’autonomia scolastica nel campo dei progetti europei e dello sviluppo della dimensione europea nelle Istituzioni Educative.

Accordo di rete Musica d’Insieme per Crescere: 

Musica d’Insieme per Crescere è un progetto di didattica che prmuove un processo di apprendimento musicale.
È nato nel 1999 a Verona presso l’allora 4°Circolo Didattico, ideato e progettato da Elisabetta Garilli. L’esperienza ha assunto negli anni grande rilevanza e diffusione in numerosi Istituti scolastici, fino ad interessare anche la Provincia. I musicisti coinvolti sono 22, un team didattico vero e proprio, coordinato dalla ideatrice Elisabetta Garilli. Sostengono il Progetto l’Ufficio Scolastico Territoriale n 12 di Verona, il Conservatorio di Musica F.E. Dall’Abaco di Verona, mentre finanziano il Progetto le singole Istituzioni Scolastiche con una quota di compartecipazione alla gestione della Rete e il contributo dei genitori, Fondazione Cariverona, Fondazione San Zeno, Fondazione Cattolica Assicurazioni, il Comune di Verona, Fondazione Arena e l’Ente Fiere di Isola della Scala. Disegnare Musica inserisce musicisti professionisti, diplomati al conservatorio, nell’ora di musica curricolare delle Scuole Primarie e d’Infanzia, dando voce alle potenzialità interdisciplinari che la musica porta in sé come materia. La dimensione didattica basa la sua forza nella chiarezza progettuale, come nella capacità di ascolto e relazione dei musicisti verso alunni e docenti di classe. Nelle classi si avviano progetti interdisciplinari, capaci di coinvolgere una pluralità di discipline dove la musica sostiene la libera espressione, la creatività e diventa potente linguaggio per integrare diversità e culture. Il Progetto ha assunto il nome Musica d’insieme per crescere per connotare l’approccio didattico musicale applicato, quale strategia globale di base indispensabile alla formazione per ogni alunno che voglia avviarsi poi allo studio di uno strumento.

Accordo di rete Tante Tinte:

Tantetinte nasce nel 1994 come “centro di documentazione e laboratorio di educazione interculturale” – progetto ad azione provinciale del Provveditorato di Verona con lo scopo di affrontare le problematiche relative all’inserimento e all’integrazione degli alunni stranieri. Nell’anno 2001, con l’attribuzione dell’autonomia giuridica agli Istituti Scolastici del primo ciclo, il centro di documentazione diventa rete  Tantetinte. Ad essa aderiscono moltissimi Istituti di primo e secondo grado della Provincia di Verona. Scopo della rete è garantire il pieno successo scolastico degli alunni italiani e stranieri nella classi multiculturali e di favorire la crescita nelle scuole dell’  educazione all’ interculturalità, alla pace e ai diritti umani. La rete promuove la diffusione dell’intercultura e delle pratiche dell’accoglienza del minore straniero e della sua famiglia nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Verona. Si propone di fornire supporti culturali ed operativi in risposta ai bisogni di riqualificazione professionale del personale scolastico, sia rispetto agli specifici contenuti interculturali, sia rispetto all’esigenza di lavorare in rete col territorio attraverso la ¨consulenza, la formazione e la documentazione delle iniziative , nonché la promozione e partecipazione ad incontri di raccordo istituzionali ed interistituzionali. Il progetto interpreta la richiesta di realizzazione di una cultura di rete come pratica sociale finalizzata alla crescita di una “comunità educante” radicata territorialmente, in cui la scuola e le agenzie pubbliche e private ad essa collegabili possano confrontare e condividere le responsabilità educative verso le nuove generazioni.

Accordo di rete Progetto Fami:

Il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI), progetto che promuove il consolidamento dei piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi e l’integrazione dei migranti con politiche e azioni coprogettate sul territorio, ha come finalità quella di:
 promuovere l’inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione;
 contrastare la dispersione scolastica;
 fronteggiare i gap di rendimento
Il progetto intende offrire pari opportunità ai ragazzi/e per consentire la compensazione dello svantaggio linguistico e sociale per valorizzare le risorse intellettuali, relazionali ed operative, promuovere le capacità ai fini di un miglioramento dei percorsi scolastici e dell’inclusione socioculturale.
Obiettivi:
 promuovere l’integrazione, la socializzazione e le buone relazioni tra pari.
 garantire il diritto all’istruzione e i necessari supporti;
 favorire il successo scolastico;
 promuovere lo sviluppo delle potenzialità;
 ridurre il disagio relazionale ed emozionale
 prevenire la dispersione scolastica attraverso il potenziamento dell’autostima, la gestione delle differenze e la promozione dell’integrazione.

Accordo di rete CTI:

Progetto coordinato da IC 17 Montorio, ha lo scopo di ripensare alla cultura e alla modalità di integrazione degli alunni diversamente abili o in difficoltà relazionali e di apprendimento, promuovendo e realizzando iniziative, progetti, servizi e formazione per i docenti con l’utilizzo prioritario di fondi statali. Le azioni prmosse all’interno di questo accordo sono progettate e realizzate in coerenza con il POF di ciascun istituto aderente. Ne costituiscono un ampliamento essenziale, collocato nell’arricchimento delle opportunità di prevenzione, recupero e sostegno, di continuità e di prevenzione del benessere scolastico, favorendo un innalzamento delle competenze professionali dei docenti. L’adesione alla rete rappresenta un fattore tangibile di azione inclusiva dell’Istituzione.

Accordo di rete University of Illinoys:

In risposta ad un accordo sottoscritto tra L’università di Verona e il nostro istituto, anche quest’anno abbiamo ospitato una studentessa laureanda del College of Education, iscritta appunto a questo programma. La studentessa, proveniente dall’Università di Urbana-Champaign Illinois,  ha proposto attività di insegnamento nelle classi della scuola primaria.

Accordo di rete d’ambito Caffè Digitale: 

Il progetto, strutturato in corsi di formazione per docenti, ha lo scopo di far acquisire competenze per una didattica innovativa, multimediale, incentrata sugli studenti. L’unità formativa è pensata per il raggiungimento da parte dei docenti di competenze digitali di base, funzionali ad un approccio iniziale alla didattica innovativa, attiva e multimediale. Gli obiettivi primari saranno quelli di:

  1. Saper produrre materiali digitali e saperli condividere su più piattaforme (Gsuite for Education, Padlet) anche con modalità personalizzate e adeguate ai diversi livelli di apprendimento degli studenti.
  2. Saper utilizzare le opportunità offerte dalla rete per rendere la didattica divertente, accattivante e attiva, motivante per gli studenti

Le competenze professionali acquisite saranno quindi:

  • saper per padroneggiare piattaforme e software specifici per rendere innovativo il proprio modo di fare didattica, integrando la multimedialità con la  tradizione , ampliando le modalità di comunicazione e condivisione tra i docenti stessi e gli alunni;
  • Acquisizione di competenze di base nell’uso della piattaforma GSuite for Education e dei software on line.

Accordo di rete Sirvess:

Istituita nel febbraio 2006, è la “Rete di Agenzie per la promozione della cultura della sicurezza tra gli allievi e giovani lavoratori della Provincia di Verona”, a cui hanno aderito nove Enti (SPISAL dell’ULSS 20-21-22, l’ARPAV, l’INAIL, l’Unione Provinciale Artigiani, le Associazioni Sindacali – CGIL, CISL e Uil), e diversi Istituti superiori e comprensivi.
L’idea di istituire una rete vuole essere una strategia per mettere insieme i bisogni delle scuole che hanno come mandato quello di promuovere iniziative di prevenzione anche nel mondo della scuola, dare una risposta a questi bisogni mediante interventi formativi e messa in rete di esperti, ottimizzare l’utilizzo di risorse in termini di persone tempo e costi.

 

ELENCO PROGETTI ATTIVATI ANNO SCOL 2019-2020